Usa “C’è il Covid, proibiamo le sigarette elettroniche…”

0
252

Una nuova “genialata” made in Usa.
Alcuni legislatori, infatti, hanno chiesto alla Food and Drug Administration di vietare l’uso le sigarette elettroniche fin tanto che non si sarà risolta la crisi della pandemia.
Perchè? Perchè (secondo loro) “svapare favorisce la diffusione del virus” facilitandone, per di più, lo sviluppo, in caso di contagio, di forme gravi.
L’inoltro di questa richiesta si basa sugli esiti di uno studio che riterrebbe come gli utilizzatori di sigarette elettroniche siano, da cinque a sette volte, più esposti di contrarre il virus.

Una richiesta, quindi, che si basa su una lettura della scienza molto parziale e molto limitata se è vero che vi sono ulteriori studi che, invece, escludono una relazione tra svapo e aumentato rischio di infezione da Coronavirus.
A sottoscrivere il documento Raja Krishnamoorthi, Presidente della Commissione della Camera per la “Supervisione e la sottocommissione sulla politica economica e dei consumatori per  la riforma”.
Un documento posto alla diretta attenzione di Stephen Hahn, Commissario della FDA, Organo afferente il Governo centrale degli Stati Uniti d’America.

L’AUTORE DELLO STUDIO “UNA RELAZIONE IMPORTANTE”

Abbiamo sempre ipotizzato – ha commentato l’autore dello studio, Bonnie Halpern-Felsher, professore di Pediatria presso la californiana Stanford University – che avremmo visto una relazione tra Covid e svapo.
Non ci aspettavamo di vedere, però, una relazione così importante. È enorme”
.
Secondo Halpern-Felsher, la stretta relazione Covid-e-cig emersa dallo studio potrebbe essere legata ad una tendenza a toccarsi maggiormente il viso, connessa alla gestualità-svapo, o, ancora, al respirare vapore altrui.

Si ripete, in chiusura, come questo studio sia solo uno dei tanti prodotti in materia e come, a fronte di questo, ve ne siano altri che vanno in direzione contraria e che scagionano la sigaretta elettronica dall’essere fattore predisponente il Coronavirus.
Tanto è vero che nel vapore della sigaretta elettronica non è presente saliva se non in misura infinitesimale.
Tuttavia, giustificare una richiesta così forte – come quella avanzata alla Fda – sulla base di un dato talmente parziale appare essere una forzatura.
Anche perchè, per analogia, la richiesta si sarebbe dovuta estendere anche ad una proposta di divieto di uso delle sigarette classiche.
Ma da ciò si sono ben guardati.