Un nuovo soggetto nella lotta anti fumo: ecco Ethra

0
233

Un nuovo soggetto nasce, in ambito internazionale, per lavorare sul fronte della riduzione del danno. “Ethra” (European Tobacco Harm Reduction Advocates) il nome della nuova realtà lanciata nel mese di Settembre.

Ethra – come si apprende dall’interfaccia web dell’associazione – si propone di coordinare e amplificare le voci dei consumatori europei, che hanno trovato una via d’uscita dal fumo attraverso prodotti che sono ordini di grandezza più sicuri del tabacco acceso. I partner e i sostenitori di Ethra condivideranno informazioni e coordineranno le azioni su questioni regionali e si sosterranno a vicenda anche su questioni nazionali, in conformità con cinque principi fondamentali.

Ovvero: supportiamo la riduzione del danno da tabacco; Sappiamo per esperienza personale e scienza che una varietà di metodi e sapori di erogazione migliora la capacità dei fumatori di smettere e si oppone a qualsiasi regolamento che limiti questo; Il regolamento deve sempre considerare i rischi minimi di danno prodotti ridotti rispetto ai grandi rischi del fumo e garantire che questi siano riflessi; Riteniamo che la salute e la vita dei fumatori e degli ex fumatori adulti debbano sempre essere prese in considerazione nella quantificazione del rischio per i giovani; I prodotti a rischio ridotto devono essere accessibili e non vi è alcun caso di applicare accise di tabacco ai prodotti che offrono un’alternativa molto più sicura al fumo”.

“MOMENTO CRITICO PER LA RIDUZIONE DEL DANNO”

Fissati i cinque punti cardini dell’azione, dall’Ethra si commenta ulteriormente. “I prodotti a rischio ridotto stanno aprendo la strada al fumo per milioni di europei, ma devono affrontare molte minacce. La riduzione del danno da tabacco sta attraversando momenti difficili in Europa poiché la revisione della Direttiva dell’Unione europea sui prodotti del tabacco è già in corso e la Conferenza delle Parti Fctc dell’Organizzazione mondiale della Sanità si terrà nei Paesi Bassi tra poco più di un anno”.