Turchia, Erdogan “Posate le sigarette elettroniche, bevete il tè”

0
317

Lasciate perdere le sigarette elettroniche, concedetevi una bella e sana tazza di tè. Parola di Recep Tayyip Erdogan.

Il leader turco, personaggio alquanto controverso, ribadisce la personale posizione di contrarietà alla sigaretta elettronica. E poco conta che il suo contesto nazionale sia uno di quelli a maggiore dilagare di sigarette (classiche) con tutti gli annessi in termini di patologie. Ultimi dati rivelano, infatti, come quasi un terzo della popolazione abitualmente fumi almeno 15 “bionde” al giorno (non a caso si suol dire “fumare come i turchi…). Ma poco conta. L’importante è affondare le e-cig.

“Ci hanno chiesto un posto ed il permesso di produrre sigarette elettroniche – così Erdogan – Non l’abbiamo dato a loro e non lo faremo. Vogliono investire in Turchia. Facciano il loro investimento altrove”.

E per rafforzare il concetto non poteva mancare il riferimento alla religione “Non voglio dare molti suggerimenti, ma come Presidente sto dicendo a coloro che amo che questo è haram (proibito nell’Islam)”.

ORA COME ORA VIETATA SOLO LA VENDITA

Ora come ora la Turchia è in fase decisamente operativa in chiave di contrasto allo svapo: il Ministero della Salute, infatti, ha ricevuto specifico mandato di porre in essere una legislazione molto stringente che porti ad un divieto assoluto di svapare. Attualmente, si precisa, nel Paese in questione è vietata la vendita di dispositivi e liquidi sebbene, tuttavia, non è raro che questi materiali siano reperibili, presso negozi autorizzati, nei luoghi di vacanze. L’uso, invece, è ancora consentito: secondo la norma tutt’ora vigente, quindi, è possibile fumare sigarette elettroniche – poniamo il caso di un turista che arrivi da fuori Nazione con il materiale portato in valigia. Tuttavia, la normativa in veloce itinere potrebbe riservare brutte sorprese anche per i semplici utilizzatori. Meglio, quindi, agire in ampia tutela e rinunciare per un po’ alla e-cig – se proprio non si può evitare il viaggio