Trieste, selezione per 150 lavoratori: al via il progetto di British American Tobacco Italia

0

British American Tobacco Italia avvia le assunzioni per il nuovo Innovation Hub di Trieste.
Sono 150 le posizioni ricercate nei prossimi 12 mesi, primo step di un percorso che mira ad incamerare 2.700 nuovi posti di lavoro stimati tra diretti e indiretti.
L’Innovation Hub rappresenta un ambizioso investimento fondato su innovazione e sostenibilità, in linea con la mission di BAT di costruire “A Better Tomorrow” per i consumatori, le comunità in cui opera e naturalmente i suoi dipendenti, riducendo l’impatto della propria attività sulla salute attraverso l’offerta ai propri consumatori, fumatori adulti, del più ampio portafoglio di prodotti a rischio ridotto.
La campagna di recruiting sarà realizzata con particolare attenzione rivolta al gender balance, all’occupazione femminile, alla valorizzazione di competenze STEM e alla diversity & inclusion dei candidati, in linea con le politiche globali dell’azienda.
Sarà realizzata in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e le parti sociali nazionali e locali.

STABILIMENTO PRONTO ENTRO LA FINE DEL 2022

Ai partner è stata data visibilità del percorso di selezione e del piano di inserimento, chiedendo attivamente di condividere le posizioni aperte tramite i loro canali dedicati e di convogliare le candidature sul sito di application Gi Group.
L’azienda leader nei servizi dedicati allo sviluppo del mercato del lavoro supporterà BAT nelle diverse fasi della procedura.
Da questo mese partirà la ricerca e la selezione dei primi 150 professionisti e professioniste che inizieranno a lavorare nel nuovo stabilimento che sarà completato entro la fine del 2022 nell’area di FreeEste.
Ulteriori assunzioni saranno effettuate progressivamente – con una media di 100 all’anno – per sostenere la crescita strutturale dell’Innovation Hub e l’implementazione delle linee di produzione.

2.700 ASSUNZIONI IN CINQUE ANNI

In cinque anni il progetto prevede la creazione di 2.700 nuovi posti di lavoro stimati, 600 diretti e 2.100 indiretti tra locali e nazionali, per un investimento fino a 500 milioni di euro, che conferma il ruolo centrale del territorio triestino e italiano all’interno della strategia di BAT e il forte interesse dell’azienda nel sistema Paese.
Le risorse selezionate per il nuovo Hub avranno la possibilità di seguire training di inserimento lavorativo – realizzati in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia – e un percorso di formazione intenso ed articolato finalizzato a creare e accrescere skill specialistiche in ambito industriale, tecnologico e manageriale. Durante tale percorso saranno previste anche visite nelle factory BAT all’estero, con l’obiettivo di condividere processi di gestione e modalità di lavoro che possano essere utili per tutti i lavoratori.
Le persone interessate alla selezione potranno candidarsi sul sito gigroup.it/bat, dove potranno trovare anche informazioni dettagliate relative alle posizioni ricercate e al periodo di inserimento. Per informazioni e supporto nel processo di selezione, i candidati potranno rivolgersi al Centro per l’Impiego di Trieste – Regione Friuli Venezia Giulia (indirizzo e-email ido.ts@regione.fvg.it – telefono 040.3772877).

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE FRIULI “GRANDE OPPORTUNITA'”

“Il nostro Innovation Hub rappresenta tutto ciò in cui crediamo, a partire dalla valorizzazione delle persone. Da sempre mettiamo i nostri talenti al centro della nostra visione, perché crediamo che un ambiente di lavoro stimolante, innovativo e inclusivo sia la chiave per supportare gli individui nel raggiungimento dei propri obiettivi e di livelli di performance sempre più alti. Un grande supporto arriverà da Trieste, dove stiamo già lavorando in sinergia con tutti gli stakeholder locali per dare vita ad un volàno positivo di sviluppo socioeconomico a livello locale e nazionale, per realizzare quel A Better Tomorrow che siamo impegnati a costruire,” ha dichiarato Roberta Palazzetti, Presidente e Amministratore Delegato di BAT Italia e Area Director per il Sud Europa.
L’investimento di BAT rappresenta una straordinaria opportunità in termini di crescita economica e occupazionale per il Friuli-Venezia Giulia – ha commentato il Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga – Le proiezioni sulle ricadute dirette e indirette avvalorano in particolare gli sforzi compiuti dalle istituzioni locali, Regione in testa, per affermare il binomio Ricerca&Innovazione quale primario motore di sviluppo del territorio”.