Svapoweb Store Lecce, partenza sprint “Risultati incredibili già dopo venti giorni”

0
9

Paura di avviare una nuova attività?
Timore di fare un salto nel vuoto?
Macchè.
L’imprenditoria può dare grandi soddisfazione.
Ed anche da subito.
Uno degli esempi, in tal senso, viene da Marco Zanzarella che, appena lo scorso 7 Luglio, ha inaugurato lo Svapoweb Store di Lecce.
E’ stata una partenza sprint – ci confida Marco, 33 anni – Il marchio Svapoweb mi era già abbondantemente noto ma mai avrei pensato che potessi avere, in tempi strettissimi, risultati così importanti. Sono più che soddisfatto”.
Da precisare come l’esercizio leccese sia un ex novo e come il nostro sia al suo deb come imprenditore del vaping.
L’intraprendenza di Zanzarella, il richiamo del brand arancione hanno partorito a tempo zero un cocktail di successo esplosivo ed immediato.
“Ho gestito, in passato, una birreria artigianale, sono stato Direttore di una azienda vinicola.
La sigaretta elettronica, però, è stato un pallino che ho sempre coltivato ma, le varie contingenze del momento, mi hanno sempre fatto rinviare l’idea di avviare un’attività nel campo dello svapo.
Ora, però, ho colto anche questo obiettivo”.

Nel passato di Marco c’è anche un trascorso da fumatore.
Ho iniziato a svapare circa dieci anni fa.
Per un paio di anni ho “palleggiato” tra sigarette ed e-cig.
Poi quest’ultime mi hanno consentito di archiviare definitivamente il tabacco.
Ed ora metto a servizio della clientela la mia esperienza di ex fumatore che è riuscito a sottrarsi alla dipendenza grazie allo svapo.
Quanti clienti mi chiedono un aiuto per uscire dal tunnel dal fumo?

L’ENTUSIASMO DI MARCO ZANZARELLA

Guarda – prosegue Zanzarella – Se devo percentualizzare, posso dire che circa il 70% di quanti entrano nel negozio mi chiedono supporto per dire addio alle sigarette.
Cerchiamo di venirgli incontro: all’inizio gli proponiamo una pod, una cosa semplice che non si scarichi subito.
Quanto ai gusti, per i primi sette-dieci giorni puntiamo su un tabaccoso, poi viriamo su un aroma differente, ma non ancora di tipo cremoso.
Meglio un fruttato fresco”.

Parole che possono apparire semplici, quelle di Marco, di fatto vero e proprio consulente del vaping, ma che sono il frutto di osservazione e di “studio” del settore che si protrae da tempo.
Sono un divoratore di blog e forum della sigaretta elettronica: ascoltare e confrontarsi, anche in questo ambito, è assolutamente determinante”.
A distanza di poco più di tre settimane, quindi, già si vola per lo store della cittadina barocca.
Sono positivo già di mio – ribadisce il medesimo – Ringrazio Dio di avere aperto, sono proprio felice.
Immediatamente ho scacciato via le pur comprensibili paure che si possono avere all’inizio di una nuova attività”.
Chiusura dedicata al marchio arancione figlio dell’ingegno e dell’intuito di Arcangelo Bove “Ho trovato un accompagnamento ed un’assistenza, in tutte le fasi, che difficilmente si incontrano in un’azienda.
Antonio Esposito e Roberta Siciliano (responsabili del settore Franchising, n.d.r.) ti sono costantemente accanto pronti ad aiutarti e supportarti passo dopo passo.
Non si trova una assistenza così”.