Svapoweb sempre più forte: primo “store” in Spagna

0

Svapoweb inarrestabile. 
L’azienda creata dall’imprenditore sannita Arcangelo Bove pone radici anche oltre i confini nazionali. 
Il marchio, nato nel 2012 e leader in Italia nel settore della sigaretta elettronica, pone un suo presidio anche in “terra” staniera. 
Tra pochi giorni, infatti, si assisterà al taglio del nastro del nuovo “store” di Alicante, in Spagna. Che, a dire il vero, è il secondo non italiano dal momento che uno già vive a San Marino. 
“E’ una grande soddisfazione esportare il marchio della nostra azienda anche in Europa – ha evidenziato Bove – Guardiamo con interesse al territorio europeo come possibile punto di ulteriori crescita ed espansione”.
Quartier generale alle porte di Benevento, dove vive la casa madre di “Svapoweb”, il marchio è presente in modo puntuale sull’intero territorio nazionale grazie ad una rete di franchising sviluppata, nel Centro-Nord-Sud, grazie all’opera degli “ambasciatori” Antonio Esposito e Salvatore Caroleo. 
Un’attività che ha consentito di avere ben 153 punti Svapoweb entro l’intero Stivale, tra nuove aperture e negozi riconvertitisi. 
Una catena di attività “fisiche” che si affianca alla notevole struttura che “cura” la vendita attraverso i canali del web, anch’essa leader nel suo ambito
Duecentoquarantanove sono le persone che, tra dipendenti diretti di Svapoweb e rete franchising, operano nel cosmo aziendale. 

“CONVINTI DEI BENEFICI DELLO SVAPO”

Abbiamo a cuore il benessere della nostra clientela. Siamo attenti alla qualità dei prodotti, siamo attenti alla qualità dell’assistenza. Ma la soddisfazione della clientela deve necessariamente passare per una macchina organizzativa efficiente. 
E ciò si potrà avere solo nel momento in cui i lavoratori svolgeranno con amore le loro competenze. Svapoweb presta grande attenzione al benessere della sua squadra, alla sua tutela. 
In occasione del lockdown, abbiamo, ad esempio, preferito mantenere chiusi alcuni esercizi che pure avrebbero potuto rimanere aperti, come da decreti, proprio per proteggere i dipendenti”.
Quella di Svapoweb, per il resto, è anche una missione. 
“Il settore della sigaretta elettronica è in forte crescita, in forte sviluppo. Non siamo ipocriti, il nostro obiettivo è quello del profitto. 
Siamo imprenditori, la nostra “mission” è quella di fare utili. Ma lo facciamo con responsabilità. Siamo convinti del beneficio che, in termini di salute pubblica, è legato alla sigaretta elettronica che proponiamo esclusivamente a maggiorenni e persone che siano già fumatrici e che vogliano sottrarsi al vizio del fumo. 
La sigaretta elettronica può essere una stampella fondamentale – prosegue Bove – lungo la via dalla “smoking cessation”. Studi scientificamente di spessore affermano come lo svapo sia nella misura del 95 percentuale meno dannoso del fumo. 
Un settore che, quindi, meriterebbe una migliore assistenza da parte delle Istituzioni. Ora come ora, invece, siamo pressati da incombenze stringenti e da una pressione fiscale davvero importante”.
Intanto, come detto, ci si gode il battesimo iberico. 
“Siamo solo ai principi di un percorso che ci porterà ad essere sempre più presenti anche in Europa”