Svapoweb piazza la tripletta a Benevento

0

Benevento, fantastica tripletta.
Questa volta, però, nulla c’entra l’undici della Strega, pur reduce del blitz nella Torino bianconera.
Questa volta, infatti, i successi non hanno le tinte giallorosse ma quelle arancioni.
L’arancione di Svapoweb.
Ebbene si, perchè l’azienda guidata dal Ceo Arcangelo Bove, leader nel settore del vaping nazionale, ha aperto il suo terzo store nel Capoluogo sannita.
Dopo il quartier generale allocato a margine della Statale Appia, cuore delle dinamiche aziendali, dopo l’esercizio operativo da anni in via Gaetano Rummo, a Benevento centro, ora la new entry rappresentata dalla struttura situata in zona stadio e, in particolare, all’interno dell’Iperstore “Barletta” di via Saverio Casselli, struttura che è tra gli snodi più attivi entro il commercio locale.
“Inizia questa nuova avventura – commenta Bove – un nuovo tassello nel cosmo di una rete franchising ormai giunta a quasi 170 store.
Proseguiamo nella nostra crescita, tanto più in un momento di difficoltà globale.
Svapoweb investe in nuove aperture che si traducono in un significativo contributo alla economia locale, anche e non ultimo attraverso la creazione di nuovi posti di lavoro.

“NOSTRI ADDETTI VENDITE SONO VERI E PROPRI CONSULENTI”

Anche nel nuovo riferimento la clientela troverà persone formate e preparate che potranno fornire consigli e suggerimenti in fatto di sigaretta elettronica.
Questo è un punto che amo sottolineare: i nostri addetti alla vendita sono prima di tutto consulenti, una categoria preziosa che sa affiancare, supportare la persona che vuole smettere di fumare.
Grazie alla esperienza maturata, gli stessi possono rappresentare un valido supporto in una fase molto delicata di transizione quale quella che vive nel passaggio dalla classica alla elettronica.
Senza dimenticare, poi, l’aggiornamento che i nostri consulenti possono rendere, allo svapatore già consolidato, rispetto alle novità del mercato.
Dei veri e propri professionisti dello svapo.
A loro ed alla nostra sempre più ampia clientela va la mia riconoscenza.
In fondo, un grande progetto è come un palazzo –
chiude l’imprenditore sannita – non potrà mai poggiare su un solo pilastro”.