Sigarette elettroniche e tasse, Salvini punge ancora

0
218

Salvini pizzica ancora il Movimento Cinque Stelle e, in generale, il Governo penta-piddino sulla questione sigarette elettroniche. E, in particolare, sulla possibilità di una tassazione a carico del settore. Un riferimento di “striscio” quello che l’ex Ministro, intervistato da “Il Tempo”, ha posto in essere.

Interrogato dalla testata rispetto allo stanziamento in bilancio di risorse per l’installazione delle telecamere in asili e case di riposo e su un eventuale emendamento alla legge di bilancio a prima firma Lega, Salvini ha sottolineato

“Era tutto pronto per l’inizio dell’iter al Senato. Soprattutto noi avevamo reperito dal bilancio i fondi necessari che temo il nuovo Esecutivo abbia tagliato per far bella figura con Bruxelles. Anche perché la nuova maggioranza giallorossa aveva già annunciato di avere altre e più importanti priorità. Forse la tassa sulle sigarette elettroniche?! Comunque il nostro emendamento al Bilancio non mancherà – ancora le parole del già vicepremier a “Il Tempo” – ho voluto essere io stesso il primo firmatario e mi auguro che passi all’unanimità, in nome non di Salvini, ma del buonsenso. Tuttavia se cosí non fosse, almeno avremo fatto chiarezza tra chi i bambini e gli anziani li vuole tutelare sul serio e chi no…”.

LE PAROLE DI RUOCCO, TUTTAVIA, DOVREBBERO AVER BLINDATO IL SETTORE

Al di la delle dichiarazioni del leader della Lega – che bene fa a mantenere alto il livello dell’attenzione – si dovrebbe essere in una botte di ferro. E a mettere il settore (nella botte di ferro) c’ha pensato la Presidente della Commissione Bilancio presso la Camera dei Deputati. Ovvero la (pentastellata) onorevole Carla Ruocco. L’esponente di Montecitorio, infatti, ci ha messo letteralmente la faccia; smentendo, infatti, prime uscite sui media, la stessa ha chiaramente fatto presente che non vi erano emendamenti che prevedessero rincari fiscali sul settore svapo. Altamente improbabile che il suo stesso Governo di riferimento possa smentirla con una decisione che vada in senso contrario. Sebbene la storia recente abbia dimostrato come, in ambito politico, tutto possa essere. Ed anche di più