Sardegna, e sono tre: ecco lo Svapoweb store di Sorso

0

La Sardegna piazza un nuovo tassello nel mosaico Svapoweb.
E diventa sempre più arancione.
E’ Donatella Deias ad aver tagliato il nastro di un nuovo store nella cittadina di Sorso, 14.397 abitanti in provincia di Sassari.
Dopo Cagliari, quindi, dopo lo store di Sinnai, nella provincia cagliaritana, il nuovo puntello che arricchisce la presenza del brand coniato da Arcangelo Bove in terra insulare.

LA STORIA DI DONATELLA DEIAS

Anche io era una fumatrice – commenta la neotitolare – Ho fumato per dieci anni, sin da quando ero ragazzina, un pacchetto di sigarette al giorno, ed anche qualcosa in più. Poi ho incontrato la sigaretta elettronica”.
La sigaretta elettronica, appunto, incontro più che provvidenziale.
Ebbene si – prosegue la Deias – perchè grazie alla e-cig sono riuscita a liberarmi immediatamente dalla dipendenza dal fumo. Senza neppure una fase di transizione”.
Una storia che non è nuova alle nostre colonne quella che ci partecipa la titolare dello Svapoweb store di Sorso.
E che non è dissimile rispetto a varie altre esperienze che ci vengono sovente partecipate e che ci raccontano di una operazione smoking cessation resa praticamente immediata grazie al prezioso supporto dato dallo svapo. Ulteriore spia – questa – ulteriore prova della immensa potenzialità che la soluzione potrebbe andare a rivestire in termini di salute pubblica.

“FIDUCIOSA DI METTERE A DISPOSIZIONE LA MIA ESPERIENZA DI EX FUMATRICE”

Ma torniamo alle vicende della nostra amica Donatella che vede sbocciare, ad un certo punto, il desiderio di investire nel settore del vaping, “nonostante il momento di difficoltà globale”.
“Ho chiesto informazioni allo store presso il quale ero solita rifornirmi da consumatore, quindi ho deciso di avviare un’attività mia e sono qua”.

Il primo passo da imprenditrice nel mondo della sigaretta elettronica viene mosso quindi lungo il sentiero sicuro di Svapoweb, “realtà che già conoscevo abbondantemente”.
“Sono fiduciosa
– prosegue e conclude Donatella Deias – nonché desiderosa di mettere a servizio altrui la mia esperienza di ex fumatrice che ce l’ha fatta grazie allo svapo”