Qual è la migliore Sigaretta Elettronica del 2020?

0
2052
sigaretta elettronica
sigaretta elettronica

Per scoprire qual è la migliore sigaretta elettronica andiamo ad analizzare insieme i kit, le pod, gli atomizzatori e le box mod più ricercate del 2019 e del 2020

La fine del 2019 e l’inizio del 2020 è stato ricco di novità e di conferme nel settore della sigaretta elettronica che si conferma, anche quest’anno, il metodo migliore per smettere di fumare. Nella Categoria “kit entry level” non possiamo non menzionare le migliori sigarette elettroniche all-in-one che sono diventate subito must di vendite in questi mesi.

Partiamo con il Kit Voopoo Vinci in tutte le sue versioni, una sigaretta elettronica piccola e prestazionale con tiro polmonare che grazie al Gene Chip permette anche il tiro automatico. Poco dopo il lancio della Vinci, VLIT Vape ha lanciato sul mercato il Kit MECCO che con i suoi 1500mah di batteria garantisce il massimo della potenza ad un prezzo davvero sconvolgente.

Tra le sigarette elettroniche della stessa categoria troviamo la Wismec R80, di cui ne abbiamo parlato in un nostro articolo di gennaio, la Vaporesso Target PM80, la Geekvape Aegis Boost che offrono la possibilità di sostituire la pod con atomizzatori rigenerabili grazie all’adattatore per attacco 510.

Anche Dotmod è ritornata di prepotenza nel mercato delle sigarette elettroniche con il kit DOTAIO, un all-in-one stile Billet box compatibile anche con coil nautilus che permette di svapare sia di guancia che in flavour. Della stessa tipologia va annoverata l’Aspire Mulus, anch’essa compatibile con coil Nautilus ma dal costo nettamente inferiore.

Aspire inoltre ha proposto anche il kit Tigon Aio, molto borderline tra l’essere uno starter kit e una podmod, grazie alle sue dimensioni ridotte ma ad una batteria integrata potente e un tank molto capiente.

In questi mesi hanno preso piede i vari kit per offrire fedeltà alle sigarette analogiche durante l’esperienza di utilizzo, mi riferisco alle sigarette elettroniche con filtro come la Zeep e la Wantoo di casa Youde, oppure la Zumix di Univapo che ricorda le sigarette elettroniche di vecchia generazione ma con prestazioni molto più elevate.

Si è cercato anche di riprodurre l’esperienza d’utilizzo della famosa Iqos di casa Philip Morris, ne sono un esempio lampante la Spod prodotta da Sikary e la Vpod di casa V-Pod, quest’ultima davvero prestazionale e dal design accattivante e pratico grazie al suo bellissimo powerbank.

Per gli affezionati, per i vapers “Vecchia Scuola” ci sono le box e gli atomizzatori di nuova generazione che hanno solcato il terreno a discapito dei vecchi TFV8, Melo 3, Nautilus ecc. Oggi se si vuole svapare di polmone conviene acquistare un Aspire Odan oppure un Ello Pop di casa Eleaf. Per gli affezionati degli atomizzatori da guancia a testine prefatte stile Aspire Nautilus, sul mercato ci sono dei prodotti con una marcia in più rispetto alla vecchia generazione, sto parlando degli atomizzatori Innokin, Zlide e Zenith Pro su tutti oppure gli stessi Nautilus XS e Nautilus 2S di casa Aspire. Anche Eleaf e Justfog hanno rimodernato i must storici come GS Air  e Q16 con i GS Air 3 e Q16 Pro con ricarica dall’alto.

Per gli utenti affezionati ai sistemi rigenerabili, il mercato offre prodotti di qualità ad un prezzo accessibile come il Brunhilde MTL, il Precisio MTL e il Kizoku Limit (compatibile anche con Head Coil Aspire Nautilus).

Anche il mercato delle BOX è cambiato, non troverete più in giro vapers che utilizzano box come le vecchie Alien di Smok, oppure Wismec RX 2/3. Oggi queste box fanno parte della storia del settore ma sono state sostituite da modelli più prestazionali come l’Ambition Mods Easy Tc, l’Aegis Mini di Geekvape piuttosto che la Vaporesso Swag per lo svapo MTL. Per quanto riguarda lo svapo ad alti Wattaggi troviamo in commercio prodotti come l’Eleaf Istick Mix 160w, la Vaporesso Gen 220w oppure le ottime Geekvape della serie Aegis, in particolare l’Aegis X e l’Aegis Legend, entrambe da 200w. L’unica box a resistere nel tempo è il capolavoro di casa Eleaf, la Istick Pico 75w in ogni sua versione e colorazione.

Se, da un lato, è complicato e soggettivo trovare la sigaretta elettronica migliore, d’altro canto scegliere il proprio liquido sigaretta elettronica preferito è altrettanto complesso per via della miriade di prodotti in circolazione. Il mercato dei liquidi sigaretta elettronica (con o senza nicotina), infatti, vive un periodo di adattamento ai nuovi hardware in circolazione, ma questa è un’altra storia che vi racconteremo alla prossima occasione utile.

Antonio Meoli