Oltre 150.000 svapatori potrebbero tornare al fumo: allarme in Svezia

0

Il divieto di aromi potrebbe costringere migliaia di ex fumatori in Svezia a riprendere la tremenda abitudine del fumo. 
Le attività di ricerca da più parti condotte hanno dimostrato, invece, come i vapers abbiano più del doppio delle probabilità di smettere di fumare grazie ai cosiddetti sapori”.

Così Michael Landl, Direttore della World Vapers’ Alliance, ha commentato le evoluzioni che, a breve, potrebbero interessare la Svezia.
In occasione di un recente intervento, infatti, il Ministro degli Affari sociali dello Stato scandinavo ha manifestato l’intenzione di rendere illeciti i liquidi per sigarette elettroniche che abbiano un aroma diverso da quello tabaccoso.

LE LEGGI ANTI E-LIQUID

Si tratterebbe di un vero e proprio terremoto dal momento che verrebbe eliminata dal mercato tutta quella gamma di gusti di e-liquid fruttati, e dolci di vario genere, che tanto vengono apprezzati dagli svapatori e che tanti svapatori hanno aiutato nei percorsi di smoking cessation.
Se venissero banditi i vari aromi – prosegue Landl150.000 vapers, ovvero l’equivalente di quasi l’intera popolazione di Uppsala, potrebbero tornare a fumare. 
Questa sarebbe una grave battuta d’arresto nella politiche di lotta al fumo ed alle malattie ad esso correlate.
È preoccupante che un Paese come la Svezia, famoso per il suo pragmatismo
– incalza il numero uno dell’ organizzazione Internazionale – stia adottando un approccio così pesante nei confronti dello svapo. 
I politici hanno perso buonsenso e sono i vapers e i fumatori a soffrirne”.

Dal Governo, quindi, l’intenzione di regolamentare in modo più stringente i prodotti alternativi alla nicotina, inclusi lo svapo e le buste di nicotina
Le nuove normative dovrebbero entrare in vigore il 1 Agosto di quest’anno per poi decollare con un programma di provvedimenti che diverebbe pienamente efficace tra il Gennaio 2023 e il Gennaio 2024. 

LE PROVE DEL YALE SCHOOL OF PUBLIC HEALTH

Secondo la Yale School of Public Health, vale la pena ricordare, il ruolo degli aromi nelle sigarette elettroniche è associato ad un aumento del 230 percentuale delle probabilità di smettere di fumare.
Due terzi degli svapatori svedesi fanno uso di aromi diversi dal tabacco: questo è indicativo di come i divieti potrebbero rimandare un gran numero di persone alle sigarette o avviarle al mercato nero.