Liaf, al via la campagna di sensibilizzazione nelle scuole

0
199

La Lega italiana antifumo e le scuole. Il sodalizio – diretto dal professore Ezio Campagna e da anni impegnato nella lotta contro le malattie fumo-correlate anche attraverso attività di sensibilizzazione dell’opinione pubblica – avvia una mirata campagna tra i banchi.

“Liaf nelle scuole!”, appunto, il nome della nuova iniziativa che nasce in collaborazione con il CoEHAR, Centro di Ricerca per la Riduzione del Danno da Fumo dell’Università degli Studi di Catania. Un progetto significativo, quello che nasce sull’asse Liaf-Coehar, e che, partendo da quelle della provincia di Catania, punta a raggiungere le scuole di tutt’Italia.

“Il progetto “Liaf nelle scuole” – viene spiegato – ha l’obiettivo di promuovere la cultura antifumo nei delicati ambienti scolastici, spesso luoghi prescelti dagli adolescenti per l’ingresso al tabagismo. Grazie ad un calendario di incontri formativi, che saranno realizzati in collaborazione con le varie Direzioni scolastiche, i referenti di Liaf illustreranno ai ragazzi i reali danni causati dal fumo di sigaretta convenzionale e le conseguenze negative su tutta la loro vita, cosi da distoglierli dall’approccio al tabagismo”.

Il primo appuntamento della serie è previsto per domani, Venerdì 14 Febbraio, alle ore 9 presso l’Istituto Comprensivo “Giuseppe Macherione” del Centro etneo. Gli incontri – è ancora fatto presente – avranno una durata di quattro ore e andranno a prevedere sessioni di interventi da parte di medici, psicologi, Istituzioni e operatori della comunicazione.

UN PREMIO PER IL MIGLIOR VIDEO ANTIFUMO

In occasione del World No Tobacco Day 2020, inoltre – rimarcano ancora Liaf e CoEHAR – sarà presentato il contest per il miglior video antifumo realizzato dai ragazzi. I partecipanti agli incontri formativi, in particolare, saranno invitati a realizzare un video di pochi minuti per presentare la propria idea di “lotta al tabagismo” e la propria idea di “stile di vita sano”. Il 31 Maggio di quest’anno, poi, una giuria composta da esperti di politiche antifumo valuterà i video presentati e premierà il prodotto migliore, sulla base dell’originalità e dell’impegno proposto