La nostra proposta: gettiamo banconote e siringhe, sono pericolosissime!

0
392
La nostra proposta: gettiamo banconote e siringhe, sono pericolosissime!
La nostra proposta: gettiamo banconote e siringhe, sono pericolosissime!

Da questa testata lanciamo un accorato appello: bisogna ritirare tutte le banconote dalla circolazione. Non bisogna più stamparne, bisogna mandarle al macero. Bisogna servirsi – tanto l’argomento va anche di moda in questi giorni – della moneta elettronica. Carte di credito, bancomat, bonifici. Pagate così. Ma i soldi di carta – le 50 euro, le 100 e tutte le altre – devono sparire assolutamente dalla circolazione.

A proposito. Bisogna anche eliminare tutte le siringhe che sono in circolazione nelle farmacie, negli ospedali. Vanno gettate, sono pericolosissime per la salute umana.

Delirio? Siamo impazziti? No, stiamo ragionando per analogia. In termini di coerenza. Sapete perchè? Perchè è noto che gli assuntori di cocaina – non vi è mai capitato di vederlo nei film? – usano una banconota arrotolata, a mò di tubicino, per sniffare la polverina bianca. Si – potete contestare – ma il 99,99999% degli essere umani usa le banconote per ciò per cui sono state create: ovvero per fare acquisti. Che colpa ne abbiamo, vi domanderete, se qualche imbecille ne fa un distorto utilizzo?

Chissenefrega: se ci sta uno che le usa per farsi di “bamba”, vanno eliminate.

Stesso ragionamento, come detto, anche per le siringhe. Dovranno essere ritirate dal mercato. Perchè qualcuno le utilizza per drogarsi, per farsi di eroina. E come faranno – mi contesterete ancora – negli ospedali, nelle cliniche per iniettare le medicine ai pazienti? Alcune terapie, mi direte, vanno somministrate via endovena… Non ce ne importa, fattacci loro. Crepino pure. Se vi è qualcuno – stra-larghissima minoranza – che usa le siringhe per drogarsi, questa vanno spazzate via.

NON SIAMO FOLLI, MA COERENTI

Ripetiamo, non siamo folli. Ci limitiamo a constatare, però, che fiumi di parole, fiumi di inchiostro – da parte di autorevoli Istituzioni e non di Qui-Quo-Qua – si stanno riversando per demonizzare la sigaretta elettronica. Messa sul patibolo perchè qualche centinaia di imbecilli sta usando questo dispositivo come strumento per drogarsi. Acquistando cocktail liquidi di monnezza sul mercato nero ed infilandoli nella innocente sigaretta elettronica. Che è solo un tramite, un veicolo senza colpa alcuna. Dipende tutto dall’uso che se ne fa. Come le banconote e come le siringhe e come chissà quante diavolo di cose in circolazione.

Ma torniamo all’e-cig: se vi si mette all’interno liquidi ed aromi legali, quelli disponibili nei negozi, non succederà nulla ad alcuno. Come nulla è successo ad alcuno negli anni passati. Se negli Usa quelli che sono passati a miglior vita, o finiti nei letti degli ospedali, vi hanno infilato all’interno l’impossibile, non è certo colpa da addebitare alla sigaretta elettronica. Perchè coloro che muovono i fili di noi poveri burattini non capiscono tutto ciò? E qui casca l’asino. Non è che non lo capiscono, fingono di non capirlo. Ma questa è altra storia

Leggi anche: Olio di cannabis, ancora arresti in Usa