Krishnamoorthi, svolta negli Usa “Limitare nicotina in e-liquid”

0

Limitare la concentrazione della nicotina nei liquidi per sigarette elettroniche al fine di abbattere il fattore dipendenza.
E’ questo l’oggetto di un progetto di legge presentato dal membro del Congresso degli Stati Uniti d’America, Raja Krishnamoorthi, nell’intento, a sua detta, di “frenare l’epidemia di svapo tra i giovani”.
Ebbene si, il democratico dell’Illinois ha presentato il cosiddetto “End ends Act”, noto anche come “Ending Nicotine Dependence From Electronic Nicotine Delivery Systems Act”.
“La maggior parte degli utilizzatori di sigarette elettroniche sono adolescenti o giovani adulti – ha spiegato Krishnamoorthi – categorie che sono entrambe oggetto dalle società di svapo e delle relative campagne di marketing.
Si tratta di categorie che sono più vulnerabili e più suscettibili allo sviluppo di problemi legati alla dipendenza da nicotina.
Da quando ho assunto la carica nel Congresso –
ha chiarito ancora l’esponente democratico – mi sono impegnato a contrastare la diffusione dello svapo tra i giovani.
Ritengo che fissare un limite alle concentrazioni di nicotina nelle sigarette elettroniche potrà rappresentare un cambiamento normativo che renderà questi prodotti meno avvincenti e meno appetibili”.

“MASSIMO 20 MILLIGRAMMI DI NICOTINA”

Secondo Krishnamoorthi, il settore dello svapo sarebbe gravato da una “mancanza di trasparenza che ha portato alla falsa idea che i prodotti per sigarette elettroniche siano innocui”.
La proposta normativa del rappresentante democratico sarebbe quella di abbattere la concentrazione di nicotina a 20 milligrammi per millilitro, regolamentando, in un certo senso, tale parametro ed uniformandolo a quanto già si rinviene nei principali Paesi europei.
L’iniziativa intrapresa da Krishnamoorthi sembra essere destinata a trovare ampia considerazione nelle sedi parlamentari: la limitazione dei tassi di nicotina, la cui presenza nella miscela degli e-liquid è ad oggi, negli Usa, rimessa esclusivamente alla discrezionalità del produttore, viene indicata come un fattore che potrà effettivamente aiutare in chiave di disassuefazione, di pieno distacco dal vizio delle sigarette