Inghilterra: vendite on line, T-Juice consegna gratuitamente agli over 70

0

Blocco Covid? Difficoltà a reperire, causa impossibilità ad uscire di casa, il liquido per sigarette elettroniche preferito? Nessun problema. In Inghilterra ci pensa T-Juice.

L’azienda in questione, infatti, dedita alla produzione, appunto, di liquidi ed avente sede a Londra (nota per il suo aroma red astaire), ha varato una doppia offerta. In primo luogo, agli over 70 sarà offerto – su tutto il territorio nazionale – un servizio di consegna gratuito, a domicilio, dell’ordine. Altri benefici, ancora, sono riservati ai possessori, qualsiasi età essi abbiano, di una card denominata “Blue Light”. I possessori di quest’ultima, infatti, potranno godere, oltre alla consegna senza costi aggiuntivi dei prodotti ordinati on line, anche di uno sconto nell’ordine del 50 percentuale sull’importo di quanto acquistato.

Si tratta di un’agevolazione notevole dal punto di vista economico a pro degli utilizzatori di e-cig e che rappresenta anche cenno di riconoscenza nei confronti di specifiche fasce della popolazione che, in questo momento, sono particolarmente esposte, per la loro attività, al rischio-contagio.

Tale card, infatti, è detenuta da lavoratori del Sistema sanitario nazionale nonché da dipendenti di servizi di emergenza e di Forze armate.

MISURE VARATE PER EVITARE IL RITORNO ALLE SIGARETTE

Nella politica di agevolazioni economiche a pro degli over 70 vi è, poi, una “ratio” ben precisa. La quarantena, infatti, pare essere amica delle sigarette. In molti, infatti, come già spiegato da Svapo Magazine in precedente passaggio, si stanno lasciando “tentare” dal consumo di un maggior numero di sigarette se non, addirittura, da un “ritorno di fiamma” dopo averle abbandonate. Un pericolo che non si può correre.

Ed è per questo che Oltremanica si sono studiati, da parte di “T-Juice”, incentivi per i clienti. La maggiore capillarizzazione sul territorio di rivenditori di sigarette e, quindi, la maggiore facilità di poter reperire quest’ultime durante il corrente momento di lock down, potrebbe spingere uno svapatore – nella maggiore difficoltà di approvigionarsi di liquidi ed e-cig – a rituffarsi nelle “bionde”. Un rischio non accettabile che, appunto, l’azienda londinese ha tentato di arginare attraverso l’intensa campagna di sconti.