Giacenze, da vendere entro il 31 Dicembre

0

Dopo il provvedimento di cui alla giornata di ieri, in cui si rinviava a nuovo atto per la disciplina delle giacenze, arriva il direttoriale di Minenna con il quale si espongono le modalità di gestione dei prodotti in magazzino ancora non contrassegnati con le fascette anti-contrabbando.
Ecco quanto stabilisce il nuovo provvedimento
“I prodotti da inalazione senza combustione costituiti da sostanze liquide contenenti o meno nicotina non conformi alle disposizioni, di cui all’articolo 62-quarter, comma 3-bis, del decreto legislativo n. 504 del 1995, in materia di contrassegni di legittimazione della circolazione e di avvertenze esclusivamente in lingua italiana, fabbricati ovvero ordinati in data certa anteriore al 1° aprile 2021, possono essere immessi in consumo entro e non oltre il 31 agosto 2021, e venduti al consumatore finale entro e non oltre il 31 dicembre 2021″.
Trova conferma, pertanto, indiscrezione che già era stata rilanciata dalla nostra testata rispetto alla tempistica in questione.
Pertanto, espongono ancora da Adm, “gli operatori autorizzati sono tenuti a comunicare alla Direzione Tabacchi e all’Ufficio dei Monopoli territorialmente competente le rimanenze al 31 Marzo 2021, come risultanti dal registro di carico, scarico e rimanenze dei prodotti finiti, e gli ordinativi di fornitura aventi data certa anteriore al 1 Aprile 2021, risultanti da idonea corrispondenza commerciale e documentazione contabile”.