Divieti di fumo in spiaggia, l’estate 2022 sarà da record

0

Sarà l’anno dei record.
O, quanto meno, così dicono gli esperti del settore.
Secondo prime sensazioni, infatti, quest’anno, in Italia, sarà record di spiagge smoking free.
Si tratta, cioè, di quei litorali che saranno off limits per i fumatori o, comunque, solo con limitati spazi riservati a quest’ultimi, come una sorta di zona franca.
Come detto, sono questi gli elementi che si possono trarre quando, ormai, la bella stagione balneare è in piena pianificazione sia per gli addetti ai lavori sia per i “consumatori” finali, ovvero quelli che – nelle vesti di vacanzieri – saranno gli utenti finali della macchina-vacanze.

OBIETTIVO PROTEGGERE NON TABAGISTI ED AMBIENTE

Già da diversi anni, in particolar modo dagli anni 2017-2018, si è sviluppata la tendenza di vietare, su molti siti balneari, il fumo di sigaretta.
Una ragione di tutela della pubblica salute che si fonda sul principio di “proteggere” chi non è tabagista dall’esposizione al fumo passivo altrui che, complice la vicinanza di ombrelloni e lettini, può divenire decisamente molesta; E, poi, vi è una motivazione – a fondamento dei divieti – di tipo ambientale, considerando il discorso dei mozziconi e dell’impatto che essi hanno sull’ecosistema.
Poi, a partire dal 2020, ahinoi, vi è stato il fattore aggiuntivo rappresentato dall’emergenza pandemica che ha portato ad una accelerata nelle restrizioni ai fumatori.

PRIMA ORDINANZA IN SARDEGNA

E si arriva alla prossima estate, la 2022.
Mai come in questa prossima si avranno spiagge libere dal fumo: saranno decine e decine gli Enti comunali che attiveranno ordinanze comunali accendendo il disco rosso alle “bionde”.
E non alle sigarette elettroniche che resteranno consentite, nel relativo uso, anche sotto l’ombrellone.
Si ricorda, ancora, come la Legge italiana non preveda (non ancora, almeno) divieto alcuno per quanto riguarda il fumo all’aperto.
Le limitazioni, quindi, non possono che venire in tal senso dagli Enti locali.
Ad inaugurare la stagione delle “ordinanze” è stato, intanto, il Comune sardo di Stintino: niente sigarette sulla spiaggia di “La Pelosa”.