Derriford, l’ospedale dove ti “invitano” a svapare

0

La prova vivente di come svapare sia sicuramente meno dannoso per la salute umana. È quella che viene fornita dal Derriford Hospital, policlinico di Plymouth, Inghilterra.

I responsabili sanitari della struttura, recependo le indicazioni che in tal senso erano venute dal Public Health, hanno disposto che all’interno delle aree ospedaliere si possa svapare. Ma non fumare. La possibilità di poter utilizzare sigarette elettroniche è frutto di una precisa volontà e mira a trasmettere una specifica comunicazione all’utenza: ovvero quella secondo la quale il fumo elettronico sia sicuramente meno dannoso di quello da bionde nonché una valida soluzione per quanti vogliano abbandonare il vizio delle classiche.

Un’apertura, quindi, quella che viene dal policlinico inglese, che ha un chiaro significato in termini terapeutici. “Non esiste una situazione in cui sarebbe meglio per la salute continuare a fumare piuttosto che passare completamente allo svapo”. Così John Newton del Public Health England, corrispondente nostrano del Ministero della Salute. “Prima smetti di fumare completamente, meglio è – prosegue l’esperto – Siamo attenti ai rischi e il Regno Unito ha adottato un approccio attento per massimizzare le opportunità offerte dalle sigarette elettroniche per aiutare un numero maggiore di fumatori a rinunciare”.

Non è la prima volta che in contesti ospedalieri inglesi vengono intraprese azioni di chiara apertura allo svapo

L’estate scorsa, ad esempio, due ospedali del Regno Unito – il City Hospital di Birmingham e il Sandwell General Hospital di West Bromwich – avevano aperto negozi che vendono sigarette elettroniche, proprio all’interno dell’edificio ospedaliero, quale aspetto di una più ampia strategia anti-fumo.

DI PARI PASSO RAFFORZATA LA TOLLERANZA ZERO NEI CONFRONTI DELLE SIGARETTE CLASSICHE

Alle aperture in direzione svapo corrisponde, di pari passo, negli ambienti ospedalieri inglesi, un diffuso e rigido divieto antifumo che si sostanzia in sanzioni pecuniarie che possono arrivare fino a 50 sterline.

Il direttore medico, David Carruthers, al riguardo, ha affermato come il fumo non possa più essere tollerato neppure nelle pertinenze ospedaliere open air

Passare completamente dal fumo allo svapo porta notevoli benefici per la salute, con l’obiettivo di fermare sia il fumo che lo svapo a lungo termine”. I negozi di e-cig in prossima apertura all’interno delle strutture ospedaliere saranno gestiti da Ecigwizard, fornitore britannico di sigarette elettroniche e elettroniche.