Dati sulle e-cig per i medici: le elettroniche una chance per la salute umana

0
0

Il fumo uccide: un assioma ormai noto da tempo, sin dagli anni ’50, quando divenne chiaro l’impatto catastrofico di questa abitudine sulla salute umana.
Accendersi una sigaretta crea una dipendenza talmente forte e radicata che chi ne fa uso perde il controllo sulla propria capacità di gestire il consumo di tabacco e di conseguenza la possibilità di decidere sulla base del libero arbitrio.
Allora, qual è la strada da percorrere per aiutare chi fa uso di tabacco, in particolare i fumatori?
Secondo alcune associazioni di professionisti del settore sanitario, la soluzione potrebbe essere rappresentata dalla sostituzione del fumo tradizionale con l’utilizzo di sigarette elettroniche.
“Ci sono prove sostanziali che, fatta eccezione per la nicotina, in condizioni di uso tipiche, dimostrano che l’esposizione a sostanze potenzialmente tossiche provenienti dalle sigarette elettroniche è significativamente inferiore alle sigarette convenzionali” (US National Academics of Sciences Engineering and Medicine);
“Il Royal College of Physicians (RCP) incoraggia le persone a passare dalla sigarette convenzionali o altre forme di tabacco combustibile alle sigarette elettroniche, meno tossiche e potenzialmente più sicure” (Royal College of Physicians. Nicotine without smoke: tobacco harm reduction).
Per raccogliere e valutare le prove migliori a nostra disposizione sugli effetti sulla salute delle sigarette elettroniche, il team di ricerca del progetto del CoEHAR In Silico Science ha condotto una serie di revisioni sistematiche esaustive per rispondere alle seguenti domande:
1) Quali sono gli effetti sulla salute respiratoria, sia acuti che a lungo termine, derivati dalla sostituzione delle sigarette di tabacco con i sistemi elettronici a rilascio di nicotina?
2) Quali sono gli effetti in termini di salute sul sistema cardiovascolare che derivano dal passaggio dalle sigarette convenzionali alle sigarette elettroniche?
3) Quali sono gli effetti della sostituzione del fumo combusto con le sigarette elettroniche in termini di variazioni di peso?

Cosa abbiamo imparato dalle revisioni sistematiche?
I dati ricavati dal team di ricerca hanno dimostrato che la sostituzione delle sigarette convenzionali con le sigarette elettroniche rappresenta una chance di migliorare la salute, poiché a differenza del fumo combusto, non comportano un peggioramento Dello stato di salute nel lungo periodo.
I risultati principali ottenuti dall’analisi di 52 articoli sulla sostituzione delle sigarette convenzionali con quelle elettroniche rilevano: arresto del decorso patologico della BPCO e miglioramento della funzionalità polmonare nei pazienti con asma, abbassamento dei valori dell’ipertensione preesistenti, mantenimento del peso.

SIGARETTE ELETTRONICHE E CESSAZIONE DA FUMO DI SIGARETTA CONVENZIONALE

I risultati delle nostre revisioni sistematiche, che dimostrano una migliore possibilità di salute con il passaggio all’uso di sigaretta elettronica sono ulteriormente convalidati dall’ultimo rapporto di Public Health England nel quale si afferma che ci sono “sostanziali benefici per la salute” nel passaggio dal fumo al vaping.
Le prove di una revisione Cochrane di 61 studi completati con 16.759 partecipanti hanno mostrato vari aspetti della cessazione.
I tassi di abbandono nelle persone randomizzate a sigarette elettroniche erano superiori a quelli randomizzati a NRT, rapporto di rischio (RR) 1,53.
Ciò si traduce in altri tre smetteri ogni 100 (IC 95% da 1 a 6).
Questa non è una prova debole: è stata valutata come una certezza moderata.
Alla luce di tutte le prove disponibili, gli operatori sanitari dovrebbero indirizzare i fumatori attuali alle sigarette elettroniche come alternativa al fumo di sigarette convenzionali se sono altrimenti improbabili o incapaci di smettere.
Molti professionisti della salute chiamano le sigarette elettroniche lo “standard d’argento” per smettere di fumare, il gold standard è il programma di cessazione di 12 settimane.
La National Pharmacy Association (NPA) UK afferma che “ora è chiaro che le sigarette elettroniche hanno un posto legittimo nella cessazione da fumo, supportato da una consulenza professionale“.
Il rapporto del Public Health England aiuterebbe i farmacisti a fornire consigli utili ai fumatori desiderose di smettere, ma aiuterebbe anche le farmacie a decidere se mettere in vendita sigarette elettroniche.
Quindi, per smettere di fumare e per gli altri potenziali benefici per la salute che abbiamo riscontrato nelle nostre revisioni sistematiche, possiamo affermare con certezza che la il passaggio alla sigaretta elettronica offre una migliore possibilità di salute rispetto a continuare a fumare.
(da Coehar)