Beatrice tuona “Prima la salute o il business?”

0
525
Beatrice tuona “Prima la salute o il business?”
Beatrice tuona “Prima la salute o il business?”

“Viene prima la salute o il business?”. Fabio Beatrice ferma in una perfetta istantanea vizi e peccati del polverone epidemia-svapo. Ancora una volta il Direttore del Centro Antifumo “San Giovanni Bosco” di Torino tenta di accendere la luce nel buio della voluta disinformazione piombato sulla sigaretta elettronica. Demonizzata, proprio lei che può rappresentare – molto meglio di cerotti e pasticche varie, buone ad incrementare le case farmaceutiche – l’ancora di salvezza per chi vuole sottrarsi al fumo delle sigarette. Quelle si fonte, da decenni, di morti a vagonate. Guarda caso, però, lo svapo pare essere diventata la peggiore e più devastante delle piaghe della società. Beatrice parla di una “singolare e reiterata azione di allarme spesso ingiustificato sul fumo elettronico”, atteggiamento che sta consentendo “la più grande operazione di normalizzazione del fumo di tabacco nella storia della lotta al tabagismo”.

“LA GENTE CONTINUA A FUMARE E MORIRE”

La domanda illuminante dello specialista “Forse si vuole che la gente continui a fumare tabacco e ad ammalarsi e morire?”. Perchè il punto è proprio questo. Da un lato abbiamo la certezza della tossicità delle “bionde”; dall’altro studi che escludono, di gran lunga, medesimi livelli di nocività. Da un lato milioni di morti, dall’altro nessuna – perchè le 18 registratesi in Usa sono state causate dall’inserimento nei dispositivi di elementi illegali. Acquistati dallo spacciatore sotto casa e non nei negozi ufficiali.

Ma torniamo a Beatrice.

L’esperto è un fiume in piena “Penso di avere il diritto di indignarmi per quanto leggo – spiega lo stesso attraverso il personale profiloCi va prudenza, ci va cautela, serve serietà umiltà e voglia di capire. Ma ci va anche onestà intellettuale e la capacità di trovare posizioni equilibrate ed ispirate a comprensione ed aiuto. E ci va pure di avere la schiena diritta. La gente continua a fumare e morire – la conclusionee questo è il vero problema”

Leggi anche: Beatrice “Vantaggi svapo troppo grandi”