Arcangelo Bove “Abbiamo resistito alla tempesta, siamo più forti”

0

Messaggio Arcangelo Bove, Ceo Svapoweb-Presidente Unasweb
Abbiamo resistito alla tempesta.
Per questo siamo più forti.
Cari amici, cari affiliati, cari dipendenti, cari clienti.
Inutile venirvi a replicare quanto sia stato nefasto, globalmente, l’anno che si approssima a conclusione.
Abbiamo attraversato, siamo stati attraversati dalla violenza di una crisi socio-economico-sanitaria che non aveva pari dai tempi del secondo dopoguerra.
E che ancora non ha esaurito la sua forza.
Ma, nonostante tutto, il nostro marchio ha superato indenne ed in modo brillante l’ennesima prova.
Svapoweb ha raddoppiato, nei dodici mesi, il fatturato, e di ciò va dato atto e merito al personale tutto – cui va il mio profondo ringraziamento – che, con passione e competenza, permette quotidianamente di guadagnare in termini di competitività.
Anche i nostri affiliati, sparsi su tutto il territorio nazionale, hanno avuto significativi profitti, in determinati casi avviando nuovi punti vendita.
Cresceremo ancora, sicuri di poter raddoppiare, nell’arco dell’anno prossimo ad iniziare, la presenza del franchising.
Non temiamo le sfide del futuro.
I protagonisti del progetto Svapoweb potranno sempre contare nel supporto dell’Azienda e nel rapporto di fidelizzazione creatosi sempre più robusto con il mercato.
Non vi abbiamo lasciati soli.
Come Svapoweb, durante il momento più buio del lockdown di primavera, abbiamo voluto con forza tutelare i nostri dipendenti, anticipando la cassa integrazione rispetto ad uno Stato in perenne ritardo; per diverse settimane, abbiamo preferito restare con le serrande degli esercizi abbassate pur di tutelare, rispetto ad un rischio sanitario non trascurabile, la nostra forza lavoro.
Perché il benessere dei nostri dipendenti e delle loro famiglie viene prima del profitto.
Guardiamo con amarezza, ma mai con timore, alle nuove, ultime evoluzioni.
Siamo – certo – rammaricati per i rincari fiscali, che puniscono un settore che, invece, andrebbe incentivato.
Guardiamo con fiducia alla introduzione di nuovi provvedimenti anticontrabbando – le cosiddette fascette – sicuri di assistere ad una rigorosa applicazione di una norma che non potrà fare altro che premiare gli imprenditori onesti – quelli come Svapoweb, ligia ad adempimenti e parametri, che, nel solo 2020, ha corrisposto allo Stato oltre due milioni di euro in Iva ed accise .
Nuovi provvedimenti che, qualora applicati, andranno a stroncare l’indegno mercato del contrabbando, attentato ai conti pubblici ed alla salute del cittadino.
E la concorrenza del mercato estero, fino ad ora favorito, di fatto, dalla scarsa attenzione del controllore.
Auguriamo un sereno anno.
Saremo sempre più forti.
Nel tutelare il settore e quanti ogni giorno vi operano con amore e passione