Sigarette elettroniche, frenata sulla legge nel Regno Unito

0
22

La legge inglese su sigarette e svapo potrebbe subire una frenata.
Sono queste le indicazioni che arrivano dal Regno Unito sebbene, come si apprende, non si tratterebbe di uno stop riconducibile ad una particolare volontà politica bensì ad un “intoppo”, per così dire, determinato dalla scadenza delle elezioni, fissate alla data di Giovedi 4 Luglio.
Come si ricorda, il Governo Sunak ha messo nel mirino la questione tabagismo decidendo di approcciarla in modo deciso e veemente.
In particolare, l’attuale Esecutivo inglese intenderebbe varare una sorta di divieto generazionale in base al quale si renderebbe “illegale” il fumo a quanti sono nati dopo il 2009.
In pratica quello che già è stato fatto in Nuova Zelanda, Stato che fu il primo a livello globale ad adottare tale soluzione per poi, però, fare dietrofront nello spazio di pochi mesi.
Ma questa è altra storia.
Tornando alle cose inglesi, i programmi di Sunak e colleghi non si fermano solo al fumo classico ma mettono nel mirino anche le sigarette elettroniche: quelle usa e getta sono particolarmente sulla graticola e rischiano di saltare completamente dal mercato ma altri aggiustamenti potrebbero toccare pure le e-cig “normali” relativamente al marketing se non – addirittura – riguardo agli aromi.

LA RIVOLUZIONE INGLESE

Una vera e propria rivoluzione che ha colto di sorpresa l’opinione pubblica internazionale stante la grande propensione che sempre si è avuta a livello istituzionale verso la sigaretta elettronica quale strumento di smoking cessation.
Ebbene, si riteneva che la norma potesse essere approvata in tempi brevi ma, a quanto pare, ci saranno slittamenti.
E ne riparlerà dopo le elezioni.
Una questione di tempi e burocrazia che potrebbe, però, tramutarsi in una di sostanza dal momento che una rielezione dell’attuale premier non è assolutamente scontata atteso che i Labour hanno il vento in poppa e “rischiano” seriamente di strappare la guida del Paese agli attuali reggenti, pure alla luce della debacle che quest’ultimi hanno patito in occasione del recente voto locale.
Se, quindi, vi dovesse essere un cambio al timone del Governo, è inevitabile la possibilità che si possano rimescolare le carte anche rispetto alle attuali idee normative su fumo e svapo.

- Scritto da Italo Di Dio