Alesse “Adm, nessun ridimensionamento”

0
58

Nessuna cura dimagrante per l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in termini di sedi e presidi sul territorio.
Né alcun ridimensionamento in termini di servizi erogati all’utenza.
E’ questa la sostanza spiccia di una nota stampa diramata dall’Agenzia in questione e recante firma dello stesso Direttore Roberto Alesse.
L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – esordisce il comunicato apparso anche sulla interfaccia web istituzionale di Adm – ha appreso da alcuni quotidiani e testate on-line forte preoccupazione circa presunti tagli alle sedi operative dell’Adm, con il conseguente depotenziamento del presidio sul territorio.
È stato, inoltre, paventato un possibile trasferimento d’autorità di personale impiegato nell’Amministrazione da una provincia di servizio a un’altra”.

“NESSUN TAGLIO”

“Tali informazioni – sottolinea ancora Alesse nel precisare quanto dal medesimo appreso a mezzo stampa – sono destituite di ogni fondamento in quanto il processo di riorganizzazione territoriale posto in essere dall’Agenzia nell’ultimo anno, attuativo dell’articolo 23-quater, comma 1, del decreto legge 6 Luglio 2012, numero 95, che ha disposto l’incorporazione dell’Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato nell’Agenzia delle Dogane, non prevede alcun taglio né “scomparsa” di sedi o riallocazione coattiva di personale, se non nell’ambito dello stesso Comune di attuale servizio.
Il modello organizzativo in fase di studio dall’Agenzia, anche grazie all’istituzione di nuove posizioni organizzative ad elevata responsabilità previste dalla legge, che possono assicurare un ulteriore sviluppo di carriera per il personale impiegato, garantisce, a parità di condizioni logistiche, un aumento della qualità dell’attività di controllo dell’Agenzia.
Le suddette notizie di stampa sono fuorvianti, non si fondano su dati oggettivi né sui modelli in fase di studio”.
“Non c’e’ alcun taglio in atto”,
ha quindi concluso Alesse.

- Scritto da Italo Di Dio