Dogane Italia-Albania, Mazzella incontra il Direttore Gazheli

0
53
Rapporti doganali italo-albanesi

Si rafforza il rapporto di collaborazione in chiave di controllo doganale sull’asse italo-albanese.
Martedì scorso a Tirana e Durazzo il direttore dell’Ufficio Relazioni internazionali dell’Agenzia Dogane e Monopoli, il Ministro plenipotenziario Andrea Mazzella, già ambasciatore d’Italia in Somalia e in Congo ed attuale Capo della segreteria del Vice-Ministro, Edmondo Cirielli – ha incontrato il Direttore delle Dogane albanesi, Genti Gazheli per consolidare la reciproca partnership su temi quali lo scambio dati, la facilitazione del commercio, la lotta alle frodi, la cooperazione tra i porti di Bari, Brindisi, Ancona, Durazzo e Valona.
Lo fa presente una nota della Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.
Le due delegazioni, è ulteriormente fatto presente, hanno effettuato un sopralluogo a “Porto Romano” di Durazzo, destinato a divenire l’hub commerciale più importante del Paese e che ospita oggi il più importante deposito albanese di idrocarburi.
All’incontro era presente anche una rappresentanza della Guardia di Finanza italiana con a capo il Colonnello Carrieri, che ha avuto modo di visitare il nucleo di frontiera marittima della Guardia di Finanza che offre il suo prezioso contributo alle autorità albanesi per il controllo dei traffici da oltre 25 anni.

CONFERMATA LA SOLIDITA’ STORICA DEI RAPPORTI

Le Dogane di Italia e Albania confermano la solidità ormai storica dei loro rapporti e rilanciano sui futuri progetti di collaborazione.
Tramite il proprio impegno in Albania, ADM mira a contribuire ad avvicinare il sistema doganale di Tirana a quello dell’Unione europea e ad ottimizzare l’interconnessione con le altre dogane dei Balcani occidentali.
Questi aspetti sono ritenuti chiave per contribuire alla stabilizzazione dell’intera regione, partendo da un paese che si conferma partner strategico e affidabile per l’Italia.
Ma non è tutto.
Dall’Albania alla Serbia, nei prossimi giorni la delegazione dell’Agenzia sarà nei prossimi giorni a Belgrado per incontri con le autorità doganali dello Stato dell’ex Jugoslavia.

- Scritto da Italo Di Dio