Bat, il 23 Giugno si inaugura a Trieste l’ “Innovation Hub”: maxi investimento da 500 milioni

0
170

Taglio del nastro a Trieste, in tempi che sono da record (o quasi), per l’ “Innovation Hub“, il nuovo centro globale di produzione e innovazione di Bat Italia dedicato alle nuove categorie di prodotti a potenziale rischio ridotto.
Lo start ufficiale è fissato per la giornata di Venerdi 23 Giugno a partire dalle ore 11.
Si tratta di un maxi investimento – stimato fino a 500 milioni di euro nei prossimi cinque anni – sorto a più mani con Interporto Trieste S.p.A. e l’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico orientale – Porti di Trieste e Monfalcone.
Il sito comprenderà, tra le altre, un nuovo centro di produzione, una Digital boutique, un laboratorio di innovazione ed un centro di eccellenza per la trasformazione digitale e il marketing digitale.

CI SARA’ ANCHE IL MINISTRO URSO

Importante il ritorno anche da un punto di vista occupazionale: si stima che l’Hub porterà alla futura creazione di 2.700 posti di lavoro, seicento dei quali diretti che includeranno risorse Stem altamente qualificate nel campo della ricerca, dello sviluppo e della digitalizzazione.
E ulteriori 2.100 post indiretti in termini di indotto.
Al momento di Venerdi 23 dovrebbero essere presenti, oltre ai vertici di Bat, anche Adolfo Urso, Ministro delle Imprese e del Made in Italy; Sandra Savino, Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e delle Finanze, nonchè Antonio Cantiani, Direttore dell’Ufficio delle Dogane e dei Monopoli di Trieste.

UN ANNO FA IL 50% DEI LAVORI

Un anno fa si era celebrato l’avanzamento al 50 percentuale dei lavori ed in quella sede Roberta Palazzetti, Presidente e Amministratore delegato di Bat Italia e Area Director per il Sud Europa, aveva osservato “Crediamo fermamente nel potenziale di questa città, del Friuli-Venezia Giulia e dell’Italia: vogliamo realizzare la nostra visione per un “A Better Tomorrow” lavorando a fianco di tutti gli stakeholder e al contempo valorizzando al massimo il territorio dove operiamo, offrendo un contributo significativo per il suo sviluppo socioeconomico”.
Attesa finita, si parte.

- Scritto da Arcangelo Bove