Associazioni in pressing sul Governo inglese: chiesto divieto totale su sigarette elettroniche usa e getta

0
47

Eliminare, proibire, vietare le sigarette elettroniche usa e getta.
Comincia a diventare forte la pressione sul Governo del Regno Unito al fine di aversi un “ban” totale sulle cosiddette “monouso“.
Finite sul banco degli imputati per un combinato di fattori: da una parte il forte appeal che tali dispositivi continuano ad avere sui giovanissimi – in tal senso gioca a loro favore la immediatezza e la fruibilità dei prodotti; Altresì, di contraltare, la difficoltà che il Governo medesimo sta trovando nel regolamentare il settore trovando quelle che sarebbero le necessarie contromisure per arginarne la circolazione tra le fasce più “verdi” della popolazione e, soprattutto, tra quelle che non appartengono alla tipologia dei fumatori.
I gruppi sanitari, come riporta vapingpost, sempre più in pressing sul legislatore inglese al fine di aversi il varo di misure che possano arginare il fenomeno.
A partire dei primi di Giugno, in ogni caso, il Governo Uk sarebbe pronto a porre in essere un ragionamento che dovrà partorire effetti rapidi e concreti e per frenare il fenomeno del contrabbando delle “usa e getta” ma, cosa ancor più importante, la loro stessa diffusione e commercializzazione aderente al mercato ufficiale.
Qualcosa è, in ogni caso, tangibilmente nell’aria.

GRANDI CAMBIAMENTI NELL’ARIA

Il Regno Unito che tanto sponsorizza la e-cig quale chiave di smoking cessation si sta effettivamente rendendo conto che la monouso stanno complicando i programmi creando ed esasperando l’ostilità dei gruppi anti-svapo.
Al di la, poi, di questa fetta, v’è anche una larga rappresentanza di gruppi sanitari che contesta lo svapo in senso lato.
E vorrebbe avere azioni consequenziali dal Governo inglese in modo “totale”, complessivo.
Vi è chi contesta, ad esempio, la scarsità di prove positive sul lungo termine delle sigarette elettroniche “classiche”, stante la loro relativa giovane età di presenza sul mercato; Ma vi è anche chi mette in dubbio la loro efficacia stessa per smettere di fumare.
Rispetto a questo stato di cose, in ogni caso, il quadro inglese è chiaro: nessuno tocchi la sigaretta elettronica “classica”, per così dire, che resta e resterà perno delle politiche anti-fumo.
“Stretta” in arrivo, invece, su quelle usa e getta.
“Stretta” che potrebbe tradursi nell’immediato termine in un divieto totale ed assoluto.

- Scritto da Arcangelo Bove