Svapo Web Store Trieste San Giacomo, Panebianco sorride “Partenza ok”

0
395

“Svapo Web è una garanzia di successo”.
Tutto l’entusiasmo di Gianni Panebianco, da un mese e mezzo al timone del neonato Svapo Web Store di Trieste San Giacomo.
“Sta andando davvero bene”, commenta il giovane imprenditore che ha alzato le serrande al civico 14/b di via Dell’Istria.
Si tratta di un brand – prosegue – che ha fatto e sta facendo la storia della sigaretta elettronica, un brand che è pioniere in Italia.
Le persone conoscono bene Svapo Web ed i suoi valori e ci scelgono con facilità”.
“La clientela
– incalza ulteriormente Panebianco – entra nello Store e trova l’assoluta convenienza di un rapporto qualità-prezzo che non ha eguali con una grandissima richiesta che viene per i prodotti a marchio.
E sono sempre più coloro i quali ci vengono a chiedere una soluzione per smettere di fumare”.

SVAPO WEB STORE PER SMETTERE DI FUMARE

Dato molto piacevole da sottolineare quello reso da Panebianco, la sigaretta elettronica e gli Svapo Web Store della rete franchising in generale si pongono sempre più come validi riferimenti per supportare i tabagisti nel dire addio al fumo.
Tabagisti anche “pesanti”, per intendersi, radicati nella loro dipendenza da anni se non da decenni che, grazie allo strumento e-cig ed alla puntuale attività di consulenza che viene resa negli Svapo Web Store, riescono ad archiviare per sempre il legame con le “bionde”.
Ma torniamo tra le “mura” di Trieste San Giacomo.
Provo una grande ammirazione per il mondo Svapo Web, di cui già apprezzavo da tempo l’ambiente – prosegue Panebianco – Mi si consenta di spendere una parola di forte apprezzamento per il titolare e fondatore, Arcangelo Bove, sia da un punto di vista umano sia da un punto di vista professionale.
L’azienda, poi, attraverso Antonio Esposito e Roberta Siciliano (rispettivamente Franchising Manager & Tutor e Manager and Franchisee Management, n.d.r.), presta puntuale assistenza in tutte le fasi rendendosi sempre disponibile.
Sono davvero contento –
chiude Gianni Panebianco – certo di come le cose non potranno che andare sempre meglio”.

- Scritto da Arcangelo Bove