Dove cresce lo svapo cala il fumo: conferma dall’Università di Edimburgo

0
111

Diminuiscono le vendite di sigarette classiche, aumentano quelle dei prodotti dello svapo.
Un rapporto inversamente proporzionale, un nesso assolutamente non casuale che trova sempre più conforto in sede di statistiche.
L’ultimo studio snocciolato è quello che viene dalla Università di Edimburgo, tra le più antiche Istituzioni accademiche sul territorio scozzese.
Gli analisti hanno preso in considerazione un campione di 1400 piccole attività commerciali, sparse sul territorio della stessa Scozia, dell’Inghilterra e del Galles registrando come nel triennio intercorso tra il 2016 ed il 2019 vi fosse stato un calo globale nella vendita dei prodotti del tabacco stimato nella misura del 47 percentuale, vale a dire quasi un dimezzamento delle vendite.
Sempre nell’arco degli stessi tre anni, lo stesso campione di minimarket ha palesato una importante crescita dei prodotti afferenti le alternative a minor danno potendosi quindi ritenere da parte di quanti hanno condotto l’approfondimento che una consistente parte della fetta venuta a mancare tra gli acquirenti del tabacco classico fosse in realtà transitata tra gli acquirenti delle e-cig.
Ma non è l’unico studio che è approdato a concludere come vi fosse una stretta correlazione ed influenza tra il mercato del fumo e quello del vaping: a medesime conclusioni era giunta anche una ricerca statunitense pubblicato sulla rivista scientifica Value in Health.

IL CASO MASSACHUSETTS

Emblematico fu il caso relativo alla questione Massachusetts: nel momento in cui, infatti, venne introdotto a livello statale un pesante divieto sullo svapo, si assistette a consumi di sigarette che furono stimati nella misura del 7 percentuale al di sopra delle aspettative di mercato.
Il tale ultimo caso, ebbe a registrarsi una situazione assolutamente inversa rispetto a quella scozzese: ovvero i divieti relativi ai prodotti del vaping avevano portato diversi svapatori, probabilmente ancora nella fase di transizione della smoking cessation, a fare ritorno al consumo delle classiche bionde, con tutti gli annessi e connessi negativi in termini di salute pubblica.

- Scritto da Arcangelo Bove