Sigarette elettroniche e siti web pirata, il pressing della Polizia postale

0
85

“Il monitoraggio di siti e spazi web dediti a giochi e scommesse clandestine è un’attività operativa particolarmente seguita dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni, sia per contrastare la diffusione irregolare o illegale, che per tutelare gli interessi dei consumatori, specie se minori d’età”.
E’ quanto si legge nel Resoconto dell’attività 2022 della Polizia postale e delle comunicazioni e dei Centri operativi Sicurezza Cibernetica.
Un resoconto, i cui contenuti sono stati rilanciati dalla Agenzia di stampa Agimeg, che non risparmia un preciso riferimento anche al cosmo della sigaretta elettronica.
Numerosi sono i siti con sedi legali presso Paesi esteri, che operano in Italia anche se privi della prevista autorizzazione per poter esercitare legalmente la raccolta di scommesse.
Nel corso del 2022 sono state implementate anche le attività di monitoraggio relative alla vendita online di tabacchi, sigarette elettroniche e liquidi da inalazione in rete, su siti sprovvisti delle relative autorizzazioni da parte dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli”.

SEMPRE PIÙ EVOLUTE SFIDE INVESTIGATIVE

“Nel 2022 – è ancora esposto – la Polizia postale è stata chiamata a far fronte a continue e sempre più evolute sfide investigative sulle macro-aree di competenza, in particolare negli ambiti della prevenzione e contrasto alla pedopornografia online, della protezione delle infrastrutture critiche di rilevanza nazionale, del financial cybercrime e di quelle relative alle minacce eversivo-terroristiche, riconducibili  sia a forme di fondamentalismo religioso che a forme di estremismo politico ideologico, anche in contesti internazionali”.
Una questione di stringente attualità, amplificata dal fenomeno dato dalla importazione di sigarette elettroniche usa e getta di contrabbando che “entrano” sul territorio nazionale dopo compravendite che si concludono, appunto, su siti web pirata.
Un fenomeno che rende molto difficilmente controllabile il fenomeno.
L’attività dei Corpi informatici della Polizia, quindi, fondamentale al fine di inseguire e neutralizzare quello che è un importante canale dello svapo di contrabbando.

- Scritto da Italo Di Dio