“Lo svapo salva vite”: Landl lancia la sfida a Bruxelles

0
42

“Dobbiamo agire ora. Dobbiamo far sentire ora la nostra voce presso le Istituzioni europee”.
Ancora il tenace Micheal Landl, numero uno della World Vaper’s Alliance, a rilanciare il grido di battaglia su scala continentale.
Il tutto al cospetto di una Istituzione europea che non certo abdica alle sue intenzioni di “stringere” sul mondo delle alternative a minor danno e, in particolare, sul discorso dei cosiddetti aromi.
Il mese scorso – fa presente l’attivista – più di 24.000 cittadini dell’Unione europea ha risposto alla richiesta di prove lanciata dalla Commissione Ue nell’ambito della sua valutazione della Direttiva sui prodotti del tabacco, consegnando un messaggio condiviso alla Commissione medesima.
Le voci dei vapers non possono essere ignorate.
Come riportato dal Rapporto politico dell’Unione di Bruxelles, “la stragrande maggioranza dei contributi giunti ha indicato nei prodotti per la riduzione del danno da tabacco, inclusi lo svapo e le buste di nicotina, “strumenti” che hanno aiutato i fumatori a smettere.
I responsabili politici dell’Unione europea stanno ancora discutendo circa le future
leggi che la stessa Unione andrà ad adottare sul tabacco: per questo dobbiamo agire ora.
Abbiamo lanciato una petizione per trasmettere il nostro messaggio ai responsabili politici che sia forte e chiaro”.

IL VADEMECUM DELLA WVA

Il vademecum della World Vaper’s Alliance è chiaro: No ai divieti che riguardino gli aromi; No a provvedimenti che siano tesi ad abbassare i livelli di nicotina; No ad equiparare lo svapo al fumo; No a una tassazione più elevata; Si, per chiudere, alla libertà di scelta e alla salute.
Allo scopo l’associazione ha già avviato una raccolta firme cui si potrà aderire, su scala europea, anche con firme digitali.
“Consegneremo le tue firme ai politici del Parlamento europeo affinché ascoltino noi, i consumatori – si avvia a concludere Landl – Non possiamo lasciare che 19 milioni di vite in Europa vengano meno a causa del fumo.
Insieme, possiamo fare si che il nostro messaggio non resti inascoltato: lo svapo salva vite”.

- Scritto da Italo Di Dio